La Campagna Romana e gli Acquedotti visti da Stendhal

“… Attraversammo queste campagne deserte, questa solitudine immensa che circonda Roma fino a parecchie leghe di distanza. Il paesaggio è magnifico: non è una pianura piatta, la vegetazione è rigogliosa e il panorama è qua e là dal rudere di un acquedotto o di antiche tombe, che imprimono alla campagna romana un carattere di grandezza veramente incomparabile. Le bellezze dell’arte … Continua a leggere

Gabriele d’Annunzio e il fascino dell’acquedotto

foto di Geomangio, da Flickr “Così talvolta sull’Agro il tramonto d’autunno versava la lava impalpabile delle sue eruzioni: lunghe correnti sulfuree solcavano il piano ineuguale, le bassure s’empivano di tenebra, simili a voragini allora aperte: gli acquedotti s’incendiavano dalle basi ai fastigi; tutta la landa pareva tornata alle sue origini vulcaniche di un tempo” (G. d’Annunzio) Così Gabriele d’Annunzio, ne … Continua a leggere

Viaggi per location: Matera

“Alcune parti della città sono antiche di 2000 anni, e l’architettura, i blocchi di pietra, le zone circostanti e il terreno roccioso aggiungevano una prospettiva ed uno sfondo che noi abbiamo usato per creare i nostri imponenti set di Gerusalemme. Abbiamo fatto molto affidamento sulla vista che c’era li’. In effetti la prima volta che l’ho vista, ho perso la … Continua a leggere